Archive for December, 2011

PokerStars e il poker online in Danimarca

AppId is over the quota
AppId is over the quota
PokerStars & Danimarca: alla conquista del poker online nel mondo

Novità per quanto riguarda una delle poker room più note ed apprezzate del pianeta; PokerStars. Il poker online firmato da questo operatore, dopo tanti altri paesi arriva anche in Danimarca, ma lo fa in modo del tutto diverso per avviare al meglio il mercato di questo settore.

Con il nuovo anno, i players della Danimarca potranno giocare a poker online tranquillamente e soprattutto legalmente su PokerStars, poiché anche questo Stato dell’Unione Europea ha concesso la licenza all’importante operatore, leader nel suo settore.

PokerStars aggiunge così ai suoi “domini” del web, anche quello “.dk”, che va a cumularsi con le altre regolari licenze del poker online (e quindi agli altri domini autorizzati), come quello dell’Isola di Man (dipendente dalla monarchia britannica ma con governo autonomo), dell’Italia, del Belgio, dell’Estonia e della Francia.

C’è una grande differenza che PokerStars potrà offrire ai giocatori di poker online della Danimarca, eccezione che bisogna sottolineare non dipende da PokerStars stessa, ma dal Governo locale.

I residenti in Danimarca potranno giocare a poker online contro i players di tutto il mondo, senza limiti nazionali, come ad esempio avviene invece qui in Italia. Per PokerStars con questa nuova licenza, si apre praticamente un “nuovo” mercato internazionale. La spiegazione su questa differenza nell’offerta del poker online permessa dal Governo, è motivata con la ricerca di una garanzia di un’entrata minima interna, che, se si basasse solo sui players danesi, potrebbe non essere sufficente.

Quando si pensa al poker in generale (sia poker online che live), ed ai players noti che rappresentano la Danimarca, ci vengono subito in mente alcuni importanti professionisti spesso presenti anche agli eventi live di PokerStars, come ad esempio l’EPT.

Gus Hansen (Copenaghen), Peter Eastgate (Odense, 3a città delle Danimarca per grandezza) e Theo Jorgensen (Copenaghen), sono tutti “big” noti a livello mondiale. Che PokerStars pensi di aggiungerne qualcuno al suo Team Pro? Non si sa, vedremo cosa accadrà dal 1° gennaio prossimo…

Tweet

View the original article here

Arriva La Notte del Poker 2012, con una novità

AppId is over the quota
AppId is over the quota
1° evento live di gennaio: La Notte del Poker 2012

L’ormai noto Casinò Perla di Nova Gorica, location slovena di numerosi eventi live, inizia l’anno nuovo ospitando La Notte del Poker 2012. Il 3 gennaio si terrà il Supersatellite live da 250€ di buy in, e poi dal 4 all’ 8 gennaio 2012 sarà di scena il Main Event.

L’evento principale di La Notte del Poker 2012 prevede un buy in da 2.200€, ed ai suoi tavoli verdi non mancheranno i Team di alcune grandi poker room italiane che schiereranno i loro migliori players.

Troveremo di certo a La Notte del Poker 2012 i componenti del Team Pro di Poker Club che organizza l’evento, quindi Alessandro Pastura, Alessandro Chiarato, Carlo Braccini e Maurizio Musso. Confermate anche le presenze di Alessandro De Michele per PokerStars.it, poi altri grandi nomi come Filippo Candio, Max Pescatori, Flavio Ferrari Zumbini e molti altri players ancora, saranno a la La Notte del Poker 2012 anche per rappresentare differenti poker room.

Grande novità per questo torneo di La Notte del Poker 2012, è la possibilità di scommettere o su di un Team (PokerStars, SnaiPoker, etc), o anche su di un singolo player. Questa nuova opportunità legata a La Notte del Poker 2012, evento di poker Texas Hold’em live, è stata lanciata da Lottomatica ed è una novità assoluta per un evento di poker live italiano.

Già incominciano ad arrivare i primi dati sui players e sulle poker room più “gettonate” della manifestazione La Notte del Poker 2012 che comunque, avrà centinaia di giocatori di poker iscritti al torneo.

Ai primi posti della classifica dei giocatori di poker che saranno a La Notte del Poker 2012, e che gli appassionati ritengono possano vincere, spuntano subito due grandi nomi. Sono quelli del detentore di 2 braccialetti delle World Series Of Poker Max Pescatori (detto anche “il pirata italiano”), e del famoso “November Nine” Filippo Candio.

Anche su Alessandro Pastura ci sono molte aspettative, ma fino al 4 gennaio (giorno del Day 1 A) altri noti players potrebbero aggiungersi ai partecipanti di La Notte del Poker 2012, e tutto potrebbe ancora cambiare. Staremo a vedere!

Tweet

View the original article here

Day 3 WPT Venezia 2011, 7 gli italiani

AppId is over the quota
AppId is over the quota
Day 3 WPT Venezia 2011, 7 gli italiani

Un day 3 ricco di sorprese che si conclude con il tedesco Marvin Rettenmaier in testa al chip count. 7 sono gli italiani in gara fra cui un Michele Caroli appaiato in seconda posizione a poche migliaia di chips dal primo in classifica. Fra gli illustri assenti Dario Alioto e Bruno Roberto Calabrò.

Una giornata breve, ma molto intensa. Così possiamo definire il Day 3 del WPT Venezia 2011 terminato con la qualificazione di 15 giocatori che si contenderanno la partecipazione al tavolo finale. In testa alla classifica c’è il tedesco Marvin Rettenmaier con 817.000 chips, ma gli italiani rimasti in gara sono in tutto 7, senza considerare il gallese di origine napoletane Roberto Romanello in dodicesima posizione.

Il primo fra tutti i giocatori di poker azzurri è Michele Caroli, per il momento in seconda posizione, a poche migliaia di chips dal primo della classifica. Per lui un ottimo stack di 793.000. Altro italaino che promette davvero bene è Andrea Benelli, in quinta posizione con 516.000 chips, subito dietro ad Alexander Dovzhenko e Arnaud Michael Patrick Mattern. A seguire Edoardo Alescio, in settima posizione e Fernando Cimaglia in nona.

Primo fra i grandi assenti di questo ultimo capitolo del WPT Venezia 2011, uno fra i tornei di poker più prestigiosi in Italia, è Dario Alioto, eliminato da Andrea Benelli. Il secondo ad uscire è Rocco Palumbo che si schianta contro la coppia di donne del tedesco Marvin Rettenmaier. E poi c’è uno sfortunatissimo Bruno Roberto Calabrò che con una coppia di Assi perde contro quella di kappa di Alexander Dovzhenko, mettendo a questo punto una seria ipoteca al resto del torneo.

Dunque, dopo l’uscita di Calabrò, che si piazza sedicesimo al torneo i giocatori rimasti in gara, che tenteranno di qualificarsi al final table, sono in tutto 15. Fanalino di coda è Andrea Dato, che ha avuto una giornata a dir poco sfortunata, dopo un torneo passato ai vertici della classifica.

Tweet

View the original article here

WPT Venezia 2011: trionfa Edoardo Alescio

AppId is over the quota
AppId is over the quota
Edoardo Alescio campione azzurro del WPT Venezia 2011

Il World Poker Tour di Venezia in corso al Casinò Ca’ Noghera ormai da giorni, ha finalmente il suo campione ed è italiano! Edoardo Alescio ha conquistato il WPT Venezia 2011, vincendo il 1° premio da 175.000€, e battendo all’Heads Up un noto professionista statunitense.

La decima edizione del WPT che ha portato nuovamente il noto tour di poker live in Italia, segna ancora una volta un importante risultato azzurro; con il WPT Venezia 2011 conquistato da Edoardo Alescio, i “nostri players” riescono a mantenere il trofeo in patria.

L’ultimo campione del WPT Venezia 2011, quello del febbraio scorso, era infatti Alessio Isaia che incassò ben 380.000€ e fu il primo ad aver mai vinto questo prestigioso evento lagunare.

Al Final Table WPT Venezia 2011 erano 4 gli italiani che provavano a raggiungere il podio, su un totale di 6 giocatori di poker che accedevano alla finalissima. Anche il chipleader iniziale era azzurro: Michele Caroli con 2.097.000 chips “svettava” su tutti, seguito da Edoardo Alescio, Andrea Benelli, Steve O’dwyer, Alexander Dovzhenko ed Andrea Dato.

Sotto l’occhio delle telecamere, il 1° eliminato è stato il russo Alexander Dovzhenko che con il suo 6° posto al WPT Venezia 2011 ha vinto 27.035€, seguito dal 5° classificato Andrea Benelli che si è portato a casa 34.245€, e dal 4° Andrea Dato che a cui sono andati 43.170€. Lascia la scena all’Heads Up del WPT Venezia 2011 ancora un altro italiano: Michele Caroli, “out” 3° per 66.090€.

I due giocatori di poker che si trovano uno davanti all’altro a contendersi il podio del WPT Venezia 2011, con livelli di gioco da appena 30 minuti l’uno, sono quindi Steve O’dwyer ed Edoardo Alescio.

Il player statunitense parte in netto vantaggio e continua a vincere alcune mani secondarie, che però lo portano fino ad avere uno stack ben 5 volte superiore di quello del nostro Alescio che non vuole rinunciare al podio del WPT Venezia 2011. Edoardo Alescio riesce infatti prima a raddoppiare le proprie chips, poi con la sua abilità unita alle carte che l’aiutano, elimina il suo ultimo avversario Steve O’dwyer e trionfa per 175.000€ al WPT Venezia 2011! 2° posto per O’dwyer 95.530€.

Tweet

View the original article here

AAMS: la raccolta giochi di novembre 2011

AppId is over the quota
AppId is over the quota
AAMS: ultimi dati sulla raccolta giochi Cash Game e non solo

Ancora una volta, andando ad esaminare i dati AAMS, nella raccolta giochi i tornei di poker online risultano avere un consistente e costante calo. Se la raccolta del poker giocato a torneo viene poi paragonata a quella dello stesso mese, ma del 2010, i dati sono decimante stupefacenti.

Nel mese di novembre 2010, la raccolta giochi effettuata attraverso i tornei di poker online registrata dall’AAMS era di ben 252.349.114€, oltre il doppio di quella di novembre 2011 che rispetto allo scorso anno segna un calo pari a -55,3% con soli 117.288.435€ di raccolta. Tuttavia questo dato sussegue quello dei precedenti mesi 2011, in cui eravamo all’incirca sulle stesse cifre. Ricordiamo ancora una volta, che questi dati sulla raccolta giochi dei tornei, sono in calo dallo scorso luglio, quando l’AAMS autorizzò la modalità del cash game.

Quasi identici ad ottobre 2011 i dati forniti dall’AAMS sulla raccolta giochi esclusivamente giunta dal cash game di novembre 2011.

I numeri parlano chiaro: ad ottobre la raccolta giochi cash game fu di 882.215.822€, a fronte di quella di novembre pari a 838.768.434€. Un piccolo calo, ma affatto significativo per il settore che continua ad essere uno dei più apprezzati dai giocatori di poker online.

Il mercato dei concessionari per i giochi di abilità ed i giochi di carte non a torneo tra giocatori, vede la leadership di PokerStars (di proprietà della Reel Italy LTD con sede a Malta), che nelle tabelle dell’AAMS spicca in prima linea nella raccolta giochi, seguita da Lottomatica Scommesse SRL e BWin Italia SRL.

Questa volta il comunicato stampa dell’AAMS comprende anche alcuni dati sui payout medi da luglio 2011, relativi ai giochi di abilità, di carte e di sorte a quota fissa. Riportiamo allora i dati degli ultimi due mesi.

Ad ottobre 2011, il payout dei giochi di abilità è stato di 87,48%, quello dei giochi di carte tra giocatori del 97,20%, mentre quello dei giochi di sorte del 96,82%. Il payout medio di novembre 2011, come descritto nella tabella AAMS, è stato di 88,48% per i giochi di abilità, di 97,21% per i giochi di carte tra giocatori, ed infine del 96,90% sui giochi di sorte. Davvero interessanti questi dati sulla raccolta giochi, che vanno ad evidenziare delle buone vincite per i players dell’online!

Tweet

View the original article here